Provincial Parade
La manifestazione venne ideata da Franco Morotti Presidente dall'Alzano-Verescit nel 1988, come vetrina dei migliori giovani della provincia da concretizzarsi con un torneo a fine della stagione sportiva. Dal 1997, dopo un anno di fermo, interviene la cooperazione tra Alzano Virescit e l'A.I.A.C. Gruppo di Bergamo nel dare corso all'evento. Dopo le vicende societarie della società Alzano Virescit, ci viene concessa la possibilità di continuare la manifestazione utilizzando ancora il nome di PROVINCIAL PARADE con sostegno della U.S. STEZZANESE per gli aspetti federali. Nel frattempo si consolida la collaborazione tra il nostro Gruppo e il Gruppo dei Dirigenti Sportivi di Bergamo e si decide assieme di gestire la manifestazione.
I ragazzi giovani partecipanti al torneo finale sono coloro che hanno avuto segnalazioni settimanali durante il campionato e possono rispondere alla convocazione compatibilmente con le attività della propria società. Gli allenatori delle selezioni sono scelti dal nostro Gruppo.
Il Provincial Parade assegna il Trofeo "Memorial Riccardo Vavassori" a ricordo di un caro amico e uomo di calcio che tanti insegnamenti ci ha lasciato.
Da alcuni anni con il Provincial Parade si è abbinato il TOP DEL CALCIO BERGAMASCO, realizzato con la collaborazione del Gruppo DIRSPORT di Bergamo e de l'ECO DI BERGAMO. Durante il campionato i corrispondenti del giornale segnalano e attribuiscono, ad ogni partita, dei voti ai giocatori, contribuendo a stilare una classifica e la conseguente convocazione, a fine campionato, dei giocatori che la compongono per dare corso a partite di esibizione e alla premiazioni dei vincitori di ogni categoria.
Gli allenatori delle selezioni sono individuati nei vincitori dei rispettivi campionati.
A ricordo di un caro amico
In che senso lo sport è cultura?
Semplicemente perché, assieme all'aspetto atletico agonistico di gare sportive, ritroviamo valori molto profondi quali: la lealtà, l'entusiasmo, il coraggio, l'impegno ma soprattutto la condivisione.
Il calcio sport di cultura, crea una forte empatia fra coloro che lo praticano, lo vivono, lo insegnano.
Valori che l'amico Riccardo ha sempre trasmesso con i suoi umili insegnamenti.
Sono fermamente convinto, che nell'affrontare il XIV Memorial Riccardo Vavassori, noi tutti "MISTER" ci adopereremo affinché, i suoi preziosi insegnamenti siano di stimolo verso tutti i giovani che praticano lo sport, "CULTURA DI VITA".

Angelo Beni
Vice Presidente A.I.A.C. BERGAMO
Provincial Parade 2010
Nuova edizione del Provincial Parade e altra tappa significativa per la sezione di Bergamo dell'AIAC che anche quest'anno con il contributo dei Dirigenti della Dirsport mette in vetrina i giovani artefici dei campionati appena conclusi che aspirano a confermarsi tra i protagonisti anche della prossima annata calcistica.
E' ormai consolidato l'obbligo per le squadre dei campionati dilettanti di dover schierare un numero significativo di GIOVANI. Conseguentemente ci si interroga sulla validità di una norma che sembrerebbe premiare la data di nascita a discapito di tutte le altre qualità necessarie per ben figurare.
E' palese che la qualifica di "GIOVANE" crea un interesse aggiunto da parte degli operatori del settore. Risulta altresì inevitabile che quando i benefici di queste regole "protettive" cessano riusciranno a confermarsi a buoni livelli solo quei giocatori che sapranno abbinare le necessarie qualità tecniche, atletiche, tattiche alle qualità caratteriali necessarie e a serietà comportamentale.
La Federazione si sta impegnando attivamente per la salvaguardia del patrimonio GIOVANI e dovrà intervenire per tutelare ulteriormente quelle Società che contribuiscono in modo mirato alla crescita dei nostri ragazzi in un clima di lealtà, rispetto e competizione. Ai nostri giovani atleti suggerisco che per ottenere "buoni risultati" devono sacrificare parte del tempo dedicato agli altri divertimenti, soprattutto in prossimità delle gare e per poter essere attenti e ricettivi anche durante gli allenamenti .
Noi tecnici aderenti all'AIAC ci siamo sempre impegnati nel sostenervi perché crediamo in Voi e nel progetto predisposto dalla FIGC. Ci sentiamo coinvolti ed onorati di poter svolgere un attività di supporto cosi importante alla vostra crescita,non solo sportiva, aiutateci garantendo nello svolgimento della nostra attività comportamenti adeguati e tanta disponibilità, dimostrando un costante impegno, nel pieno rispetto delle regole e della lealtà sportiva che da sempre sono la matrice indelebile del nostro amato calcio dilettantistico.

In bocca al lupo e buon riposo
Mister Nado Bonaldi
Ringraziamenti
U.S. STEZZANESE
A.D.S. GALASSIA CENATE
A.S.D. POL. CURNO CALCIO
CENTRO SPORTIVO AZZANO S. PAOLO
Tutti gli inserzionisti
I Dirigenti e Arbitri delle Sezioni A.I.A. d Bergamo e Treviglio
Il Direttivo e gli allenatori del Gruppo A.I.A.C. di Bergamo, il Direttivo e gli associati del Gruppo DIRSPORT di Bergamo che con passione e dedizione si sono adoperati per la riuscita della manifestazione.
Un ringraziamento particolare a Lino Colleoni dei direttivo A.I.A.C. per il grande lavoro di raccolta segnalazioni e assemblaggio delle classifiche dei giovani del Provincial Parade.
 
   

AIAC Gruppo provinciale di Bergamo - Piazzale Goisis, 6 - 24124 Bergamo - Tel./Fax: 035-211462 - P.IVA 02491990160

Developed by APDSoftware